190
Il Milan sta cambiando di nuovo pelle, per la terza volta nelle ultime tre stagioni. Via Leonardo e Gattuso, maggiori poteri a Maldini e la nomina del nuovo allenatore che sarà, con ogni probabilità, Marco Giampaolo. Poi verranno analizzate tutte le situazioni incerte all'interno della rosa, come quella del centrocampista argentino Lucas Biglia.


SCELTA FATTA - Diciannove presenze complessive tra Serie A, Coppa Italia ed Europa League con una rete per il Principito nell'ultima stagione in rossonero. Numeri di certo non entusiasmanti e che hanno animato in Lucas la volontà di rifarsi e di scrivere un nuovo capitolo con la maglia del Milan. Nonostante un contratto in scadenza nel 2020 e qualche sirena proveniente da Argentina e Francia, Biglia ha deciso di proseguire la sua avventura con il Diavolo. Un desiderio forte che ha già avuto modo di esprimere a Leonardo e Maldini prima delle dimissioni del direttore tecnico rossonero.

TRA IPOTESI RINNOVO E VOLONTA' DI GAZIDIS - Enzo Montepaone sarà in Italia nella seconda metà di giugno. L'obiettivo è quello di studiare una linea comune con il Milan: il giocatore vorrebbe rinnovare almeno fino al 2021 ma potrebbe anche valutare l'idea di rimanere senza un nuovo accordo. Nell'ottica dell'abbattimento dei costi, Gazidis dovrà guardare in maniera attenta a quella che è la situazione dell'ex Lazio. L'ingaggio da 3,5 milioni accordatogli da Mirabelli non è più linea con i paramentri del Milan targato Gazidis. L'amministratore delegato rossonero dovrà scegliere se mettere Biglia sul mercato per una cifra non inferiore ai 7 milioni di euro o presentare al suo agente un'offerta di rinnovo a cifre molto più basse rispetto al salario attuale.