83
E' arrivato da pochi giorni, ma Giacomo "Jack" Bonaventura ha già conquistato tutti, a Milanello: ed è partito dal più importante, quel Silvio Berlusconi che nelle ultime ore di mercato ha dato il beneplacito per quello che si è rivelato, considerando il prezzo solo del cartellino (una cifra complessiva di 7 milioni di euro), l'acquisto più costoso del Diavolo nella sessione estiva di mercato 2014-2015.

ESTERNO D'ATTACCO O INTERNO DI CENTROCAMPO - In una squadra allo stato embrionale come il nuovo Milan dell'attaccante piacentino, nel quale il 4-3-3 è stato scelto come modulo base, ma potrà subire variazioni in corso d'opera, un jolly come Bonaventura, che ha dimostrato di sapersi adattare senza problemi anche al 4-4-2 o al 4-3-1-2 può rivelarsi di vitale importanza. Rispetto alle altre ali del Milan, il marchigiano è più rapido sullo stretto e più abituato tatticamente a ripiegare; inoltre, può tranquillamente essere schierato come interno sulla mediana, perdendo un po' però dal punto di vista offensivo. Un giocatore totale dunque, italiano e relativamente giovane (classe '89).

INZAGHI IMPRESSIONATO - Pippo Inzaghi, uno che di campioni se ne intende, ha avuto subito parole al miele per il suo nuovo giocatore, tanto da contattare Galliani al telefono subito dopo il test con la Primavera: "Che gran giocatore. Abbiamo preso un campione", le parole del mister rossonero. Un acquisto che potrebbe dunque rivelarsi importantissimo per il Milan, soprattutto considerando la duttilità tattica dell'ex atalantino.