Commenta per primo
Fabio Borini, jolly del Milan, è stato intervistato da Sky Sport: "Kessie? Sono cose che possono succedere e succedono costantemente. Ci sono idee diverse, accordi diversi, lingue diverse e tensioni diverse. Specialmente nel derby. Poi nello spogliatoio vengono risolte. È un gruppo che vuole raggiungere gli stessi obiettivi. Se qualcuno rema da un’altra parte non si raggiunge niente. Nello spogliatoio si è risolto il malinteso, si è visto nelle telecamere ma i litigi succedono sempre"

Sulla Samp: "La Sampdoria non è una partita facile, è in forma e hanno giocatori forti come Quagliarella. Dobbiamo stare attenti perché siamo scivolati parecchie volte li contro di loro. Dovremo eguagliare la loro voglia di vincere".

Sull'entrare dalla panchina: "Io e Cutrone vogliamo giocare sempre, quando entriamo dalla panchina non è facile entrare con la stessa foga o voglia dall’inizio per ribaltare il risultato o per rincorrere. Non è mai facile. Spesso volentieri è meglio solo darci indicazioni tecniche e non dirci niente, perché mentre guardiamo la partita dalla pancina elaboriamo dobbiamo fare"