8
Continua il braccio di ferro tra Rafael Leao e lo Sporting Lisbona. Tutto parte dalla rescissione unilaterale del 2018 a seguito delle aggressioni subite dalla squadra da parte di alcuni tifosi che fecero irruzione nel centro sportivo della squadra. Il giovane attaccante rossonero lasciò il club lusitano per trasferirsi al Lille.

CHIESTI 16,5 MILIONI DI RISARCIMENTO -  Lo Sporting nel frattempo sin è rivolto alla FIFA contestando la validità della risoluzione contrattuale, il Tas gli ha dato ragione. Rafael Leao è stato condannato al maxi risarcimento da 16,5 milioni di euro.

LA STRATEGIA DI MENDES - Il giornale portoghese Record  concede grande spazio alla vicenda arricchendola di nuovi sviluppi: Rafael Leao ha richiesto ufficialmente l'annullamento della sentenza. Una strategia studiata dal suo rappresentante Jorge Mendes che avrebbe tutte le carte in regola per togliere l'attaccante del Milan da una situazione imbarazzante e scomoda. Ricordiamo che lo stesso è stato decisivo per le rescissioni di Rui Patricio, Podence e Gelson Martins. Non è da escludere che il super agente portoghese chieda allo Sporting Lisbona di iniziare una negoziazione.