480
Piove sul bagnato in casa Milan: dopo i risultati negativi e il ritiro provocato dal comportamento non impeccabile di alcuni calciatori rossoneri, arriva da Milanello la notizia di un altro infortunio per il difensore centrale Mattia Caldara, l'ennesimo. Il classe '94, che domenica compirà 25 anni, arrivato dalla Juventus nella scorsa estate, ha lasciato il centro di allenamento in stampelle dopo un infortunio patito in giornata. 

ROTTURA DEL CROCIATO - La diagnosi è delle peggiori: rottura del crociato, per il difensore sono previsti 5/6 mesi di stop. Durante la seduta di oggi un movimento innaturale del ginocchio ha fatto subito scattare l’allarme, gli esami sono stati immediati e hanno evidenziato un altro brutto infortunio per Caldara, che dovrà rimanere fermo per diverso tempo. Il periodo sfortunato continua: era tornato da poco a pieno regime dopo il problema muscolare di inizio stagione e soprattutto dopo la lesione parziale del tendine achilleo ed una lesione della giunzione mio-tendinea del muscolo gemello mediale del polpaccio sinistro rimediata ad ottobre 2018. Ora Caldara è già a Roma e verrà operato domani a Villa Stuart.
VIA IN STAMPELLE, STAGIONE FINITA - Come riporta Sky, il problema è al ginocchio sinistro: Caldara se n'era andato accompagnato dal medico Brozzi per svolgere esami strumentali, dopo una stagione già tribolata a causa di numerosi infortuni e il ritorno alla titolarità nel match contro la Lazio in Coppa ItaliaUn movimento innaturale durante l'allenamento è costato caro: il difensore ha accusato un immediato dolore al ginocchio, la stagione per l'ex Atalanta è finita e per la prossima se ne riparlerà a ottobre-novembre.