247
Il Milan deve centrare l'obiettivo Champions enza Zlatan Ibrahimovic. La squadra rossonera allenata da Pioli è padrona del proprio destino: le bastano due vittorie nelle ultime tre giornate di Serie A contro Torino, Cagliari e Atalanta per garantirsi almeno il quarto posto in classifica. Stasera al posto dell'attaccante svedese giocherà titolare il croato Rebic, in gol da subentrato domenica scorsa sempre a Torino, ma sul campo della Juventus. 

La distorsione al ginocchio di Ibra lo mette fuori causa per il resto del campionato: un suo recupero per Bergamo avrebbe del miracoloso. Meglio non rischiare. Anche perché, dopo aver fatto pace con il ct Janne Andersson, Zlatan aspetta la convocazione della propria nazionale per gli Europei, che non sono a rischio. Infatti la prima partita della Svezia è in programma il 14 giugno contro la Spagna a Siviglia. 

Intanto il Milan è alla finestra sul mercato a caccia di un suo vice/erede. La società prenderà un'altra strada rispetto alla scelta fatta a gennaio, quando è arrivato Mandzukic. In estate arriverà un attaccante più giovane e di prospettiva. Il primo obiettivo è il serbo della Fiorentina, Dusan Vlahovic, ma la sua valutazione sta schizzando in maniera direttamente proporzionale ai gol segnati. Tra le alternative in Italia c'è sempre Scamacca, in prestito al Genoa ma di proprietà del Sassuolo.