85
Qualcuno ha notizie di Samu Castillejo? Nel Milan che ha inaugurato con un beffardo pareggio col Lecce l'era di Stefano Pioli, dopo l'infelice parentesi targata Marco Giampaolo, l'esterno spagnolo è uno dei punti di domanda che ci accompagneranno da qui al mese di gennaio quando, con la riapertura del mercato, non si può escludere una sua partenza. Era arrivato soltanto un anno fa dopo le buone cose mostrate in Liga e in campo europeo con la maglia del Villarreal e proprio un ritorno al Sottomarino Giallo rappresenta ad oggi la soluzione più praticabile.

SPARITO - Pagato oltre 20 milioni di euro, con Carlos Bacca rientrato nell'operazione, l'ex Malaga sembrava potersi ritagliare uno spazio significativo a inizio stagione, con Giampaolo che ha puntato forte su di lui sin dal precampionato e lo ha confermato nelle prime stagionali contro Udinese e Brescia, salvo poi sconfessare completamente le proprie idee e intraprendere un percorso pieno di contraddizioni che lo ha condotto fino all'esonero post-Genoa. Tolti gli 11 minuti con la Fiorentina, Castillejo è completamente sparito dai radar e a stretto giro di posta è improbabile pensare a un suo rilancio. Ragion per cui il Milan, “condannato” dai numeri dell'ultimo bilancio a fare cassa con gli esuberi, sta iniziando a valutare una soluzione in uscita per il suo numero 7.

QUANTO VALE - La Spagna rappresenta in questo momento l'ipotesi più percorribile, con Valencia e Celta Vigo idee alternative a un ritorno al Villarreal, ma con le incognite legate alla valutazione del cartellino. Castillejo è legato al club rossonero da un contratto in scadenza a giugno 2023 e per piazzarlo il Milan chiede non meno di 15 milioni di euro. Disperso sul campo, inizia a prendere forma il futuro dell'esterno andaluso.