34
Il Milan ha già cominciato a programmare la prossima stagione e per il prossimo mercato prepara una vera e propria rivoluzione, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo. Tanti i nomi in uscita, a partire da Muntari: il centrocampista ghanese non fa già più parte del gruppo e in estate lascerà i rossoneri, seguito a ruota dal connazionale Essien. Anche de Jong con ogni probabilità non resterà nel 2015/16: in scadenza di contratto, l'olandese non rinnoverà e lascerà il Diavolo dopo 3 stagioni. Ultimo infine van Ginkel, in prestito secco dal Chelsea, per il quale però si nutre ancora qualche speranza di strappare un altro anno di prestito dai Blues.

MEDIANA TRICOLORE - L'obiettivo dichiarato del Milan è quello di ricostruire un centrocampo a forti tinte azzurre e per questo il Milan ripartirà da Poli, Montolivo e Bonaventura, che potrebbe essere trasformato a tutti gli effetti in una mezzala di qualità; a questi si aggiungerà il giovane Alessandro Mastalli, già capitano della Primavera rossonera. Il Diavolo però sta vedendo allontanarsi i principali nomi caldeggiati per la prossima estate: il 'promesso sposo' Daniele Baselli ha aperto alla Fiorentina, mentre Mirko Valdifiori sembra ormai a un passo dal Napoli, che ha già avviato i contatti con l'entourage del giocatore e con la dirigenza dell'Empoli.
UN NUOVO-VECCHIO OBIETTIVO - Proprio a Napoli possono svilupparsi i prodromi per un'occasione: l'acquisto di Valdifiori infatti chiuderebbe ulteriormente gli spazi per Jorge Luiz Frello, meglio noto come Jorginho. Il centrocampista brasiliano naturalizzato italiano, arrivato in comproprietà dal Verona nel gennaio 2014 per 5 milioni di euro, ha faticato a ritagliarsi un ruolo da protagonista nel Napoli, messo in difficoltà dalla disposizione tattica scelta da Benitez (4-2-3-1, lui abituato a giocare in un centrocampo a 3) e chiuso dalla concorrenza di Gargano, Inler e David Lopez: un altro rivale potrebbe convincerlo a cambiare aria. Jorginho d'altronde non sarebbe una novità per il Milan. Il 23enne era stato seguito dai rossoneri già nel 2012/2013, quando era perno dell'Hellas che conquistò la promozione in Serie A: anche l'anno seguente il centrocampista era stato a un passo dal vestire la casacca del Diavolo, ma il Napoli riuscì ad anticipare la concorrenza. Tornando al presente, l'agente di Jorginho ha recentemente dichiarato che i partenopei dovrebbero riscattare il cartellino del giocatore, senza però garantire con certezza l'operazione: una finestra dunque per il Milan, che potrebbe inserirsi per provare a strappare un prestito con diritto di riscatto. Giovane, italiano e in linea con il risicato budget a disposizione dei rossoneri (salvo stravolgimenti in caso di cambio di proprietà): dopo un anno e mezzo le strade di Milan e Jorginho possono nuovamente incrociarsi.

Federico Albrizio