418
E' stallo totale nella trattativa tra il Milan e Calhanoglu per il rinnovo del contratto in scadenza nel prossimo mese di luglio. I tanti incontri degli ultimi mesi in sede tra l'agente del nazionale turco Stipic e la dirigenza rossonera non hanno ancora portato alla fumata bianca. La tensione tra le parti è palpabile perché sta diventando sempre più concreta la possibilità di uno svincolo al termine della stagione.

Ascolta "Milan, cosa sta succedendo con Calhanoglu: la vera offerta definitiva e l'inserimento della Juve, i dettagli" su Spreaker.
COSA MANCA - L'ultima offerta presentata da Massara e Maldini è di 4 milioni di base fissa con l'aggiunta di alcuni bonus legati a obiettivi individuali e di squadra. Una proposta che il Diavolo considera definitiva e figlia di valutazioni attente sul valore e l'importanza del giocatore ma senza tralasciare i principi di sostenibilità economica che l'amministratore delegato Gazidis sta cercando di istaurare all'interno della gestione del club. Calhanoglu non si muove dalla richiesta di almeno 5 milioni senza i bonus, la distanza c'è e appare difficile da colmare. Hakan si sente nel pieno della maturità calcistica e punta al miglior contratto della carriera, sarebbe disposto a scendere solo in minima parte dalla propria richiesta. 

LE VOCI SULLA JUVENTUS - Nelle ultime ore il nome di Calhanoglu è tornato in orbita Juventus che lo potrebbe mettere sotto contratto senza alcun esborso per il cartellino. L'interesse è concreto, Paratici è da anni un estimatore dell'ex Bayer Leverkusen. Una pista da tenere in considerazione anche se al momento non ci sono accordi chiusi o situazioni definite. Il Milan è convinto che altri club potrebbero al massimo pareggiare la propria offerta e quindi poi starebbe esclusivamente al giocatore scegliere il proprio destino. Il club rossonero si sta guardando anche intorno per valutare le opportunità anche se la priorità resta il rinnovo di Calhanoglu, Pioli attende una comunicazione definitiva entro la fine del mese.