114
“Sto in Russia qualche giorno per vedere le partite. Più che le gare, guardiamo i giocatori”, aveva detto recentemente Rino Gattuso. Con l’allenatore del Milan partirà anche Massimiliano Mirabelli, direttore sportivo dei rossoneri. Il Milan attende con ansia l’appuntamento di Nyon con la Uefa, ma intanto si muove per cercare dei possibili rinforzi sul mercato. Il ds rossonero - secondo quanto appreso da calciomercato.com - sarà in Russia per una settimana: la partenza è prevista mercoledì. In agenda per giovedì c’è il match inaugurale dei Mondiali: Russia-Arabia Saudita. Un’occasione per osservare giocatori, ma soprattutto un appuntamento a cui presenzieranno dirigenti e procuratori provenienti da ogni parte del mondo

MATCH INAUGURALE - Russia-Arabia Saudita sarà l’occasione per osservare da vicino Aleksandr Golovin, stella del CSKA Mosca: tra i padroni di casa, il 21enne è la più grande speranza soprattutto dei tifosi. Da 4 anni già in pianta stabile in prima squadra, è un centrocampista centrale con grande visione di gioco e abilità negli inserimenti. Si fa apprezzare anche per la tenacia con cui rincorre gli avversari e recupera palloni, nonostante un fisico minuto. A seguire, il 15 giugno, in programma ci sono Egitto-Uruguay, Marocco-Iran e Spagna-Portogallo. Quest’ultima è sicuramente la partita più affascinante, ma anche quella in cui ci sono più possibili osservati speciali del Milan: il difensore portoghese classe 1997 Ruben Dias su tutti, così come il già rossonero André Silva, in cerca di riscatto con la sua nazionale

SOGNO WERNER E NON SOLO - Quattro le sfide in programma il 16 giugno: Francia-Australia a Kazan, Argentina-Islanda a Kaliningrad, Perù-Danimarca a Saransk e Croazia-Nigeria ancora a Kaliningrad. Per una questione soprattutto logistica, il direttore sportivo Mirabelli potrebbe seguire le due sfide di Kaliningrad che vedranno impegnati diversi rossoneri: Lucas Biglia con l’Argentina, Ivan Strinic e Nikola Kalinic con la Croazia. Perché i Mondiali per diversi giocatori rossoneri possono essere un’occasione importante di riscatto. Il 17 giugno in programma ci sono Costa-Rica Serbia a Samara, Germania-Messico a Mosca e Brasile-Svizzera a Rostov. Interessanti soprattutto le ultime due gare: nella Germania c’è Timo Werner, sogno per l’attacco del direttore sportivo Mirabelli valutato 70 milioni di euro dal Lipsia. Nel Messico da monitorare Hirving Lozano, stella classe 1995 del PSV e della stessa nazionale. 

OSSERVATI SPECIALI - Il 18 giugno a Sochi ci sarà l’obiettivo di mercato rossonero Marouane Fellaini col suo Belgio, in campo contro Panama. Un’occasione per osservare dal vivo il centrocampista, in scadenza di contratto col Manchester United. Sempre nel Belgio, da monitorare il classe 1997 Youri Tielemans, vecchio pallino del direttore sportivo Mirabelli: lo segue da quando ha debuttato e aveva fatto il suo nome per l'Inter quando era capo scouting nerazzurro. In programma anche le meno interessanti sfide Svezia-Corea del Sud e Tunisia-Inghilterra. Il giorno successivo andrà in scena la Colombia contro il Giappone, a Saransk alle ore 20: in campo Radamel Falcao, obiettivo del Milan per rinforzare l’attacco. Interessante anche la gara delle 14 tra Polonia e Senegal, chiude il programma Russia-Egitto. 

TOP SECRET - A chiudere la settimana in terra russa, Portogallo-Marocco, Uruguay-Arabia Saudita e Iran-Spagna. Sicuramente il viaggio ai Mondiali sarà l’occasione giusta anche per osservare giocatori che finora sono rimasti top secret. Gli scout rossoneri aggiornano costantemente la lista dei calciatori da monitorare e in Russia Gattuso e Mirabelli avranno modo di osservare anche loro in azione. Aspettando chiarezza da Nyon, il Milan si muove per rinforzare la squadra a disposizione di Gattuso. Dopo la settimana in Russia, Mirabelli rientrerà in Italia per poi tornare ai Mondiali per visionare altri giocatori. Magari proprio durante le fasi finali della competizione.