182
"Sono ottimista sul prolungamento. I compagni sono come i miei figli. Questa è l'atmosfera che abbiamo creato e il motivo per cui stiamo facendo bene. Voglio continuare al Milan e migliorare, il progetto è eccitante". Direttamente dal ritiro della nazionale svedese, Zlatan Ibrahimovic ha chiamato a gran voce il Milan. Vuole andare avanti in rossonero almeno per un'altra stagione, non vi sono dubbi. Zlatan si sente sempre più leader di un gruppo che lo segue con venerazione e attenzione massima. E non vuole perdere l'occasione di tornare in Champions League con il club che più lo ha coccolato nella sua lunga carriera.

LA POSIZIONE DEL MILAN - Ibrahimovic chiama, il Milan risponde. Il club rossonero non ha alcun dubbio sul suo campione svedese, il rinnovo è qualcosa di molto simile a una formalità. Paolo Maldini ha parlato con Zlatan anche negli ultimi giorni per fare il punto della situazione. Il contratto è già pronto e mancano soltanto le firme che potrebbero arrivare già prima del termine della stagione. Il direttore dell'area tecnica ha ribadito al suo attaccante che la scelta è esclusivamente sua, dalle risposte che avrà dal suo fisico. Perchè Zlatan vuole essere competitivo ai massimi livelli per aiutare la squadra e battere record su record, non per fare la comparsa. Dal punto di vista economico, si va verso la conferma dei 7 milioni netti d'ingaggio ma con il possibile inserimento di alcune clausole legate al numero di presenze e agli obiettivi di squadra. Ultimi dettagli e poi sarà il momento degli annunci, Ibrahimovic guiderà il Milan per un'altra stagione ancora.

Ascolta "Milan, dietro le quinte del rinnovo di Ibrahimovic: Maldini gli ha detto che..." su Spreaker.