2
Oltre al risultato e alle buone risposte dei singoli, Inzaghi e il Milan possono sorridere per la prestazione collettiva della squadra, che si è mossa compatta e ordinata sia in difesa che in attacco contro la Roma. In particolare è stato premiato il lavoro sui cross, sul quale Superpippo ha insistito per tutta la settimana: a San Siro sono arrivati due gol su traversoni, entrambi effettuati da Keisuke Honda. Il primo un filtrante rasoterra che premiato il taglio di van Ginkel, il secondo un arcobaleno alla cui fine si è trovata la zuccata vicente di Destro, bravo a svettare su Astori.

INIZIO E FINE - I gol su cross da azione non sono stati molti in stagione, anzi la formazione di Inzaghi è stata una delle squadre meno efficaci in Serie A sotto questo punto di vista. Curiosamente l'ultima volta che il Milan aveva realizzato due gol da traversone nella stessa partita era stato l'esordio in campionato contro la Lazio, 3-1 a San Siro: in rete proprio il giapponese Honda e Muntari. A distanza di una stagione quasi, i rossoneri sono riusciti a ritrovare qualità nel cross e il bottino sarebbe anche potuto essere più ricco se De Sanctis non avesse chiuso la porta in faccia a Bonaventura, autore di un buon colpo di testa nel primo tempo.

FA