28

Milan & Inter in ginocchio: tempo scaduto. Altro che Expo, le due grandi hanno un passo da provinciale. Mistero buffo, l'amarezza del Premio Nobel Dario Fo al Corriere dello Sport: "Berlusconi è finito, Thohir pensa ai soldi. Inter e Milan in crisi specchio della città di Milano. I due club erano il nostro orgoglio e crescevano i giovani, ora li vendono". Abatantuono: "Alla difesa rossonera per svegliarsi servirebbe un bel caffè ottuplo". Bonolis: "Certi giocatori creano più problemi di quelli che risolvono, servono investimenti importanti sul mercato di gennaio altrimenti anche Mancini può fare ben poco". 

MISTER - La Gazzetta dello Sport viaggia nella crisi delle squadre milanesi. Inzaghi e Mancini, rivoluzioni a rilento: per ora hanno medie peggiori di Seedorf e Mazzarri. Inzaghi a -5 dal 3° posto, un punto in 3 gare per Mancini, più vicino alla zona B. Il doppio ex Zaccheroni ha fiducia, ma individua i punti deboli: "Menez deve dare più riferimenti, Icardi va aiutato". Il presidente federale Tavecchio: "Situazioni disperate". 

CALCIOMERCATO MILAN - Bisogna tornare sul mercato già a gennaio. Le mosse dei rossoneri sono legate alle uscite: Niang verso l'estero, Empoli e Atalanta su Saponara. Nodo van Ginkel, piace il centrocampista croato Brozovic della Dinamo Zagabria. Resta vivo l'interesse per lo spagnolo Suso, in scadenza di contratto col Liverpool. Per sostituire Honda impegnato in Coppa d'Asia, idea Ilicic della Fiorentina o può essere ripescato Diamanti dalla Cina. Se parte Pazzini, arriva Okaka dalla Sampdoria oppure torna Matri dal Genoa. Armero e Zaccardo si guardano intorno, possono aprire lo spazio per un nuovo terzini sinistro come l'argentino Vangioni del River Plate o il prestito del portoghese Fabio Coentrao dal Real Madrid. Sul Corriere della Sera il giornalista Mario Sconcerti fa il nome di Ciro Immobile

CALCIOMERCATO INTER - Col rischio di sanzioni Uefa per il fair play finanziario, Ausilio ha le mani legate e può fare acquisti solo in prestito con diritto di riscatto. La priorità è riportare in Italia uno tra Cerci (Atletico Madrid) e Lavezzi (Psg), sempre all'estero le alternative sono Ayew (Marsiglia) e Salah (Chelsea). Il primo obiettivo per la prossima stagione è il giovane regista belga dell'Anderlecht, Tielemans