68
Nonostante Galliani sia pronto a concedersi un fine settimana di relax a Forte dei Marmi, la seconda fase del mercato del Milan è pronta ad entrare nel vivo. Le prossime ore saranno decisive sul fronte Romagnoli, col club rossonero disposto ad alzare con l'aggiunta di qualche bonus la proposta di 25 milioni di euro e Sabatini che potrebbe incontrare di persona o contattare telefonicamente lo stesso ad rossonero per la stretta decisiva. Galliani dovrebbe incontrare in Versilia anche il presidente del Genoa Enrico Preziosi che, dopo la pace sancita dopo l'affare Bertolacci, è tornato ad essere interlocutore privilegiato per quanto riguarda gli esuberi del Milan.
BALLOTAGGIO SUSO-HONDA - In questo elenco figurano anche due giocatori che rischiano di trovare poco spazio nelle scelte di Mihajlovic visto l'attuale affollamento nel reparto offensivo. Parliamo dello spagnolo Suso e del giapponese Keisuke Honda, calciatori che si sono spesso alternati nella posizione di trequartista nel corso del precampionato. Il primo è stato già sondato nelle scorse settimane dal numero 1 rossoblù insieme a Niang e Verdi, ma al momento l'allenatore rossonero lo considera un'alternativa a Bonaventura e al lungodegente Menez nel ruolo di "10", mentre la situazione del calciatore giapponese è molto più fluida e in fase di evoluzione. L'entourage dell'ex Cska ha fiutato che nelle gerarchie di Mihajlovic il ragazzo non parte nelle primissime posizioni e l'idea di guardarsi attorno è forte. Le ottime relazioni tra Galliani e Preziosi potrebbe facilitare l'operazione, anche dal punto di vista dell'ingaggio (Honda guadagna 2,5 milioni netti fino a giugno 2017), col club rossonero che andrebbe a contribuire, come già è accaduto lo scorso anno per Matri. Le piste che portano in Premier League (Everton e Tottenham su tutte) non trovano riscontri al momento.