46
Ancora insieme, oltre il 2017. I momenti difficili sono alle spalle, la crisi è superata, Keisuke Honda e il Milan stanno valutando l'ipotesi di continuare il matrimonio oltre la scadenza del contratto, prevista tra 16 mesi. Il giapponese sbarcato nella città della moda nel gennaio 2014 a parametro zero, si è rivelato utile alla causa, non solo per fini commerciali. Averlo sotto contratto porta nelle casse del club 1,2 milioni di euro all'anno (la cifra è l'effetto dei proventi derivati da un partner internazionale sulla commercializzazione dei diritti di immagine nel territorio giapponese), averlo in rosa garantisce a Mihajlovic, qualità, quantità e dedizione alla causa.

PRIMI CONTATTI - Il giapponese portato in Europa dal VVV Venlo non è sicuramente il classico 10 (per inciso, la maglia che è stata di Boban e Rivera gli è stata assegnata, non l'ha chiesta lui) che fa sognare, ma è un giocatore funzionale, che dà tutto in campo. Un professionista a 360 gradi, con una mentalità vincente, che si sta meritando la riconferma. Secondo quanto appreso da calciomercato.com Galliani ha preso i primi contratti con il fratello-agente, Hiro Honda, per discutere il rinnovo. Kesiuke, classe 1986, attualmente guadagna 2,5 milioni di euro netti a stagione.