L'urna di Nyon consegna al Milan il suo avversario per gli ottavi di finale di Europa League 2017/18: pescato l'Arsenal, squadra sesta (a 27 punti dal Manchester City) nella Premier League, la massima serie del campionato inglese. La società inglese ha sede nella città di Londra e dal 1996 è allenata dal francese Arsene Wenger. Il sorteggio non ha sorriso dunque a Gennaro Gattuso: non una sfida impossibile, ma sicuramente una delle peggiori compagini da pescare in questo sorteggio, forse inferiore solo all'Atletico Madrid. Ecco precedenti, formazione tipo, momento, stella e cammino degli avversari dei rossoneri. 

I PRECEDENTI
 -  Sei anni dopo, è ancora Milan-Arsenal. Saranno infatti i Gunners gli avversari dei rossoneri negli ottavi di finale di Europa League. Sono sei i precedenti tra le due squadre, anche se in realtà i confronti sono stati tre con la formula del doppio confronto andata-ritorno. Il primo incrocio, fortunato, nel 1995: all'epoca, la Supercoppa Europea veniva assegnata con due sfide, in inverno, non in una gara secca come accade ora. All'andata, la squadra allenata da Fabio Capello impattò 0-0 fuori casa. Al ritorno, davanti al pubblico amico, si impose per 2-0 con un'insolita maglia gialla e si aggiudicò il trofeo. Nel primo tempo sbloccò Boban, nella ripresa Massaro di testa chiude la contesa e siglò il double dopo la vittoria nella Champions League del 1994 contro il Barcellona. Andò peggio, ma i risultati furono in un certo senso analoghi, nella sfida datata 2008. Anche all'epoca, erano gli ottavi di Champions League: era il Milan di Carlo Ancelotti, campione in carica nella competizione, con un giovanissimo Pato all'esordio europeo. A Londra fu 0-0, ma al ritorno - era il 4 marzo 2008 - si imposero gli uomini di Wenger nei minuti finali con reti di Fabregas e Adebayor. L'ultimo precedente risale proprio alla stagione 2012/2013, negli ottavi di finale di Champions League: all'andata il Milan si impose per 4-0 a San Siro, salvo poi perdere 3-0 nel ritorno all'Emirates: furono i rossoneri di Ibrahimovic - che in occasione di quella gara si infuriò con il tecnico Allegri - a passare il turno. Il Diavolo non ha mai fatto gol a Londra nella storia. L'Arsenal contro le italiane nelle sfide a eliminazione diretta si è sempre qualificato, tranne l 'ultima volta con il Milan: 79/80 Juventus, 93/94 Torino, 93/94 Parma, 94/95 Sampdoria, 05/06 Juventus, 07/08 Milan, 08/09 Roma, 11/12 Udinese.

LA FORMAZIONE TIPO  (4-2-3 1): Cech; Bellerin, Koscielny, Mustafi, Kolasinac; Xhaka, Wilshere; Mkhitaryan, Ramsey, Ozil; Lacazette (Welbeck)

IL MOMENTO - In campionato è sesta a 25 punti dal Manchester City, ma è in lotta per il quarto posto che vale la zona Champions, distante otto punti e occupato dal Chelsea: nelle ultime cinque gare tre sconfitte (Tottenham, Swansea e Bournemouth) e due vittorie. In Europa League, dopo aver vinto il girone iniziale con Colonia, BATE Borisov e Stella Rossa. In Coppa di Lega gli uomini di Wenger si sono qualificati per la finale, in programma contro il Manchester City, domenica pomeriggio prossima. In FA Cup invece sono stati eliminati dal Nottingham Forest, nel terzo turno.

LA STELLA - Mezut Ozil, tedesco di origine turca, classe 1988centrocampista offensivo di grande classe. È un trequartista, ma può giocare anche come esterno destro o sinistro: è recordman di assist con la maglia dei Gunners. Nel suo palmares conta una Coppa di Germania, una Supercoppa di Germania, una Coppa di Spagna, un campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, tre Coppe di Inghilterra, due Community Shield, un Campionato europeo Under 21 e un Campionato Mondiale. Occhio anche all'armeno Mkhitaryan, nuovo acquisto appena arrivato dal Manchester United e al gallese Aaron Ramsey, mentre dovrebbe mancare il francese Alexandre Lacazette per infortunio. Assente sicuro Pierre Emerick Aubameyang, appena arrivato, che ha già disputato la competizione con il Borussia Dortmund. 

IL CAMMINO - Nella fase a gironi di Europa League è riuscita ad ottenere il pass per i sedicesimi nel gruppo con BATE Borisov, Colonia e Stella Rossa. Primo posto con 13 punti, frutto di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta. Quattordici reti realizzate (capocannoniere il terzino sinistro bosniaco Sead Kolasinac, tra l'altro obiettivo di mercato in passato proprio del Milan), quattro subite

LE DATE -  Il Milan sfiderà l'Arsenal presso lo Stadio Giuseppe Meazza di Milano l'8 marzo alle 19, mentre il ritorno sarà disputato allo stadio Emirates di Londra il 15 marzo alle 21.05

@AleDigio89