40
Qualche ora di brivido per i tifosi del Milan. Un post, apparso su tutti i profili social di Zlatan Ibrahimovic, che ha lasciato dubbi e interrogativi in merito al futuro: l'attaccante, ieri mattina, ha mostrato una maglia degli svedesi dell'Hammarby con il suo nome. Indizio di mercato? No, poche ore dopo ecco la verità: secondo quanto appreso da Calciomercato.com, si è trattato solamente di uno scherzo di Ibra, che spesso aveva abituato ad annunciare il suo futuro tramite i social, come nel caso di addio ai Los Angeles Galaxy

I DETTAGLI - Passata la paura, tuttavia, in casa Milan resta la domanda più grande: quale sarà il futuro di Zlatan? Per lui sono giorni e settimane di riflessione. Valutazioni e considerazioni insieme alla famiglia e alla moglie Helena. Che può giocare un ruolo importante, visto il suo debole per la città di Milano. L'offerta del Milan è chiara: 6 milioni di euro netti per 18 mesi di contratto. Una stagione e mezza per provare a risollevare i rossoneri con i suoi gol e con il suo carisma nello spogliatoio. I rossoneri sono usciti allo scoperto, hanno incontrato Raiola e - tramite le parole del ds Massara - non hanno nascosto l'interesse per lo svedese: "Ibra è un grande campione, è evidente che ogni volta che c'è un accostamento diventi una suggestione. Per ora è solo una suggestione, a gennaio vedremo". Elogi e parole al miele arrivate anche da Pioli. Il Milan ci prova, e in settimana è in programma un nuovo incontro con Mino Raiola per provare ad accelerare. 
LE ALTERNATIVE -
L'obiettivo, infatti, è quello di sciogliere i dubbi di Ibrahimovic e di averlo a disposizione il prima possibile a Milanello. Per Zlatan, però, le alternative non mancano: dall'ipotesi Napoli all'affascinante idea Bologna. Senza escludere l'ipotesi ritiro e l'eventualità di una decisione a sorpresa, marchio di fabbrica della casa. Per ora, una cosa è certa: il sogno dei tifosi rossoneri continua, dopo lo shock Hammarby. Ma ora si fa sul serio.