236
Ibrahimovic non ha nessuna intenzione di mollare la presa. Campione infinito l'attaccante di Malmoe, fresco di vittoria del suo 12esimo pallone d'Oro svedese e presente già nella giornata di oggi a Milanello. Zlatan ha lavorato sodo tra palestra e terapie, quasi cinque ore passato nel centro sportivo del club rossonero con una voglia matta di tornare subito protagonista. E lancia segnale inequivocabile anche al gruppo: seppur indisponibile, il leader non abbandona la nave ma anzi la vuole guidare anche da fuori.

OBIETTIVO PARMA, MA...- A 39 anni Zlatan continua a meravigliare tutti per la sua fame e la sua mentalità inossidabile. Ha trovato energie nuove e ancora più forti dopo la positività al Covid, ha tutta l'intenzione di superare brillantemente anche l'infortunio muscolare alla gamba sinistra. Perché c'è un doppio primato da inseguire con tutte le forze: quello in campionato e nella classifica dei capocannonieri che guida con 10 centri, due in più di Cristiano Ronaldo. Il rientro è previsto per la sfida del prossimo 13 dicembre contro il Parma a San Siro ma non è da escludere un rientro anticipato tra le due trasferte di Genova contro la Samp e Praga contro lo Sparta in Europa League. Il leone Ibrahimovic vuole tornare a ruggire, a Milanello se ne sono accorti tutti.