Da sconosciuto a uomo mercato, da capocannoniere del campionato alle spalle di Cristiano Ronaldo a idea del Milan. Arrivato in Italia la scorsa estate, Krzysztof Piatek è tra gli osservati speciali della società rossonera per rinforzare l’attacco. Secondo quanto appreso da calciomercato.com, c’è stata un’apertura del Genoa a discutere del futuro dell’attaccante polacco anche nella finestra di mercato in corso. Il Milan ancora non ha formulato offerte al Genoa perché prima deve capire quale sarà il futuro di Gonzalo Higuain. Le due trattative sono strettamente connesse. 

DIPENDE DA HIGUAIN - Maurizio Sarri spinge per tornare ad allenare Higuain dopo l’avventura insieme a Napoli, l’argentino è rimasto deluso quando ha saputo che il Milan dovrebbe esercitare il diritto di riscatto fissato a 36 milioni di euro solo in caso di qualificazione alla prossima Champions League. Gonzalo ha saputo che anche la Juventus ha ricevuto gli stessi segnali dalla società rossonera e non ha gradito questa retromarcia, da qui la frattura col Milan e la voglia di raggiungere Sarri al Chelsea. Con un’offerta importante per rientrare nell’investimento fatto in estate con la Juve, la società rossonera proverebbe l’assalto a Piatek.  LE CONDIZIONI DEL GENOA - Il Genoa per il cartellino dell’attaccante polacco chiede almeno 40 milioni e soprattutto vorrebbe una cessione a titolo definitivo e non un prestito con diritto di riscatto, la formula con cui il Milan in estate ha preso Gonzalo Higuain dalla Juventus. Valutazioni in corso per i rossoneri, un’eventuale accelerazione per Piatek dipenderà dal futuro dell’attaccante argentino, che mercoledì sfiderà la Juventus nella Supercoppa italiana. Piatek è più di un’idea per il Milan per il mercato di gennaio, ma attenzione anche alla volontà del Genoa: il club è pronto a lasciar partire il polacco da qui al 31 del mese solo per un’offerta indecente. Non dovesse arrivare, Piatek resterebbe fino a giugno. Il Milan tra Higuain e Piatek, il mercato rossonero s’infiamma.