7
L'avventura di Pietro Pellegri con la maglia del Milan non è stata fin qui troppo fortunata. Arrivato in rossonero a fine agosto, in prestito con diritto di riscatto dal Monaco, il giovane centravanti ha fin qui collezionato appena quattro scampoli di gara, non riuscendo mai a lasciare il segno. 

Un rendimento deludente, condizionato anche dai consueti guai fisici che ne hanno fino ad oggi minato la pur breve carriera. Anche per questo il Milan starebbe pensando di lasciar partire il ragazzo già a gennaio, pur mantenendone d'accordo con il club del Principato in qualche modo il controllo. L'idea di Maldini e Massara sarebbe quella di mandare Pellegri in prestito nella seconda parte di stagione per poi eventualmente rispettare gli impegni con il Monaco qualora il classe 2001 riuscisse a trovare quella continuità finora sempre mancatagli.

Una soluzione che potrebbe trovare una sponda favorevole nel Genoa, avversario di giornata dei rossoneri ma soprattutto club in cui Pellegri è cresciuto e ha debuttato in Serie A, tanto da diventare il più giovane calciatore di sempre a calcare un campo del nostro massimo campionato eguagliando l'antico record di Amedeo Amadei. 

In rossoblù, tra il dicembre 2016 e il gennaio 2018, Pellegri ha collezionato da giovanissimo 10 presenze e tre reti, prima di prendere la via per Montecarlo. Ora il suo cerchio personale potrebbe in qualche modo richiudersi, tornando a vestire quella maglia tanto amata da ragazzino.