258
Una brutta tegola per Stefano Pioli e il Milan, che alla ripresa dopo la sosta per le nazionali sarà atteso da un nuovo tour de force che inizierà con la trasferta di Empoli e che nei successivi dieci giorni vedrà i rossoneri affrontare due volte il Chelsea in Champions League e la Juventus in Serie A. L'infortunio al polpaccio accusato fa Mike Maignan nella sfida tra Francia ed Austria rischia di privare il forte numero uno transalpino fino ad un mese e per questo motivo il club campione d'Italia è pronto a correre ai ripari. Valutando seriamente la possibilità, contemplata dal regolamento Uefa, di modificare la lista consegnata per la Champions e reintegrare il secondo portiere Ciprian Tatarusanu.

TOCCA A TATA? - Ad oggi infatti nella distinta consegnata dal Milan figurano, oltre a Maignan, il terzo portiere Antonio Mirante e il giovane Andreas Jungdal, ma il regolamento per le competizioni Uefa consente la possibilità di apportare modifiche temporanee nel caso in cui l'infortunio di uno degli estremi difensori si rivelasse di una certa gravità, non inferiore al mese di stop. In quel caso, presentando regolare certificato medico, il club rossonero potrebbe escludere Maignan fino alla data del suo pieno recupero rimpiazzandolo con Tatarusanu, che nella passata edizione della competizione aveva disputato tre partite contro Porto e Atletico Madrid, che ha segnato pure la sua ultima apparizione al posto del francese.