125
Un altro attaccante serve, un altro centrocampista, di caratura maggiore rispetto a Bertolacci, pure. Ma tra le richieste di Sinisa Mihajlovic per riportare subito in alto il Milan c'è anche un forte difensore centrale, un calciatore che per qualità e personalità sappia prendere per mano il reparto. La preferenza del neo-allenatore rossonero va ad un giocatore di piede sinistro, visto che tra Mexes (vicino al rinnovo con ingaggio decurtato), Rami, Alex (se non farà ritorno in Brasile), Paletta e Bonera (per lui il rinnovo è in stand-by) la batteria dei destri è più che fornita. Anzi, saranno necessarie delle uscite visto che, tolto Bocchetti che ha fatto ritorno allo Spartak Mosca, al momento tutti i calciatori in uscita hanno preso tempo di fronte ai primi sondaggi nei loro confronti di altre società.

CONCORRENZA PER ABDENNOUR - Un'altra variabile da tenere in considerazione è la scelta del ruolo in cui il Milan ha intenzione di occupare la seconda casella riservata ad un extracomunitario, con la prima che è stata colmata con l'arrivo del colombiano Bacca. I rossoneri continuano a trattare il brasiliano dello Shalhtar Donetsk Luiz Adriano e, se l'affare andasse in porto, pregiudicherebbe l'arrivo per esempio del tunisino del Monaco Aymen Abdennour, 25 anni, che ha bene impressionato nell'ultima Champions League. Nelle ultime ore, è diventato forte il pressing del West Ham, formazione con grandi ambizioni e intenzionata ad accontentare la richiesta di 20 milioni di euro del club francese. Il Milan ha già trattato con i monegaschi il possibile acquisto di Kondogbia, poi finito all'Inter, e la disponibilità economica non sembra rappresentare un problema, oltre al fascino maggiore esercitato da una squadra come quella rossonera.

IPOTESI NASTASIC - Un altro nome finito nell'orbita di Adriano Galliani e ripreso dai quotidiani sportivi è quello di Matija Nastasic dello Schalke 04, difensore classe '93 che Mihajlovic ha già conosciuto nella sua breve esperienza alla Fiorentina ma soprattutto nel periodo nel quale è stato ct della Serbia. Lo Schalke 04 ha bisogno di cedere dopo aver fallito l'accesso alla prossima Champions League e, avendo già investito 12 milioni di euro per l'acquisto a centrocampo di Geis, vorrebbe fare cassa con la cessione di qualcuno dei suoi migliori calciatori. Solo qualche mese, Nastasic è stato riscattato dal Manchester City per 9,5 milioni di euro e, considerando che attualmente il club tedesco ha perso per infortunio Howedes e che la permanenza dello stesso Matip sia in dubbio, per partire il Milan dovrà mettere sul piatto una cifra non inferiore ai 15 milioni.
IL PUPILLO ROMAGNOLI - Altro calciatore allenato e dunque apprezzato da Mihajlovic, ma non per questo facile da raggiungere, è Alessio Romagnoli, classe '95 reduce da una stagione di alto livello alla Sampdoria e da un Europeo Under 21 avaro di soddisfazioni per lui e l'Italia. La Roma, che lo ha cresciuto nel proprio settore giovanile, lo ha richiamato dal prestito e al momento, con Castan rientrato dopo un anno di inattività  e Astori in uscita, a Garcia restano solo Manolas e Yanga-Mbiwa. Dopo l'operazione Bertolacci, che ha portato nelle casse della Roma 20 milioni di euro necessari per finanziare il riscatto di Nainggolan, giallorossi e rossoneri potrebbero tornare a parlarsi, perchè la società capitolina ha bisogno di un attaccante di grande livello e di un altro rinforzo a centrocampo e la sola partenza di Gervinho non può bastare. Un quadro più chiaro potrà emergere solo dopo il prossimo 30 giugno, quando la Roma approverà il bilancio e saprà su quale budget potrà contare per muoversi ancora in entrata.

Andrea Distaso
@AndreaDista83