41
Il Milan e Zlatan Ibrahimovic ancora assieme. Secondo quanto appreso da calciomercato.com, si tratta pressoché di una formalità il rinnovo del contratto per un'altra stagione del centravanti svedese, dopo i ripetuti contatti con la dirigenza rossonera nelle passate settimane. A dispetto degli infortuni muscolari e del Covid di inizio stagione che gli hanno fatto saltare praticamente metà campionato, Ibra si è confermato una garanzia sul campo con i suoi 15 gol in altrettante partite disputate, e fuori, dove continua ad essere un leader e un punto di riferimento per i tanti giovani dello spogliatoio. Un merito enorme che Maldini gli riconosce e che, indipendentemente dall'arrivo di un altro attaccante nel mercato estivo, gli garantirà la conferma.

I DETTAGLI - Il desiderio del campione di Malmoe è di riportare il Milan a disputare la Champions League dopo 7 anni e di tornare a calcare il principale palcoscenico europeo almeno per un'altra volta in carriera. Per questo motivo, la trattativa col club rossonero sull'ingaggio che andrebbe a percepire nella prossima stagione è proceduta in maniera piuttosto spedita e per la sua totale definizione vanno risolti solamente alcuni dettagli. Ibrahimovic continuerà a percepire 7 milioni di euro netti, ma le parti sono già d'accordo che la parte fissa sarà più bassa e che per il raggiungimento della parte restante saranno determinanti i bonus - tutt'altro che impossibili -  legati al rendimento del calciatore e della squadra.
IL MOMENTO DELLE FIRME - La piena unità di intenti tra Ibra, Maldini e la proprietà del Milan possono portare a una fumata bianca e all'annuncio ufficiale delle firme sul rinnovo di contratto prima della conclusione di questa stagione. Che vedrà impegnata la formazione di Stefano Pioli nelle ultime 10 partite di campionato per centrare la tanto agognata qualificazione alla Champions League e provare nel contempo a mettere un po' di pressione alla capolista Inter in ottica scudetto. Un obiettivo che Ibrahimovic ha inserito nelle sue priorità prima di concludere la propria avventura con la maglia del rossonera e verosimilmente la sua carriera. Impreziosita in questa parte finale anche dal ritorno nella nazionale svedese a 5 anni di distanza dall'ultima apparizione. Zlatan si sente ancora un calciatore di alto livello a tutti gli effetti e il Milan ha già deciso di rinnovargli la fiducia.