58
Un giro di terzini sull'asse Milano-Firenze e che vedrà coinvolti Milan, Inter e Fiorentina è pronto a sbloccarsi. I tre club stanno intavolando una serie di operazioni che possa da un lato risolvere il problema di sovrabbondanza del club rossonero lungo l'out mancino, dall'altro trovare un rinforzo utile per la fascia mancina viola e sistemare, di conseguenza quella dell'Inter di Antonio Conte.

BIRAGHI PER L'INTER - La pietra da cui partire è ovviamente la richiesta presentata del club nerazzurro alla Fiorentina per Cristiano Biraghi. L'esterno cresciuto nel vivaio nerazzurro sta spingendo per un ritorno alla base e, come confermato anche dal club manager Antognoni e dal ds Pradè: "Biraghi vuole l'Inter, Dalbert poteva essere una contropartita, ma vuole il Nizza. Politano non è una possibilità". 

LAXALT LA CHIAVE MILAN - L'affare fra Inter e Fiorentina è ancora lontano dall'essere definito, ma il fatto che il club viola si sia mosso con concretezza con il Milan per Diego Laxalt è un segnale della volontà di chiudere anche la cessione di Biraghi. L'agente dell'uruguaiano arriverà in Italia martedì per provare a chiudere l'operazione. Che cosa manca? La contropartita tecnica da parte dell'Inter per chiudere il cerchio. E se non saranno né Dalbert Politano, non è da escludere che possa essere inserito nell'affare il cartellino di Borja Valero, che in questa Inter non ha futuro (e forse neanche presente) e che Firenze riabbraccerebbe con grande entusiasmo.