Commenta per primo
Milano si ferma, c'è il derby. Milan e Inter si affrontano a San Siro in una sfida che non vale solo la supremazia cittadina, in palio punti pesanti per la lotta scudetto: al campo la sentenza, ma chi la spunta nel digitale? Le due società sono partner di Electronic Arts per FIFA 22 e allora vediamo come si sviluppa il confronto sui campi virtuali.

VALORI - Guardando i valori offline per le probabili formazioni, ad avere la meglio è la squadra allenata da Simone Inzaghi: Handanovic (85); Skriniar (86), De Vrij (85), Bastoni (80); Darmian (78), Barella (84), Brozovic (84), Calhanoglu (82), Perisic (81); Lautaro Martinez (85) e Dzeko (84). In panchina Correa (81), Sanchez (79), Vidal (82), Dumfries (82): l'overall totale dell'Inter arriva a 82, due punti in più del Milan che si ferma a 80. I rossoneri di Stefano Pioli pagano le assenze di Theo Hernandez (84) e Mike Maignan (84): Tatarusanu (76); Calabria (79), Kjaer (84), Tomori (80), Ballo-Touré (72); Tonali (78), Kessie (84); Brahim Diaz (78), Krunic (75), Leao (77); Ibrahimovic (83). In panchina Saelemaekers (77), Bennacer (80), Giroud (79) e il recuperato Rebic (82).
MA SU FUT... - A valori offline i nerazzurri partono avanti dunque, ma cosa dice invece il mercato di Ultimate Team? Su FUT il discorso cambia nettamente, i giocatori rossoneri hanno carte migliori (complice lo strepitoso avvio di stagione) e risultano più appetibili per i gamer. Ben tre infatti superano il prezzo medio di 150mila crediti: guida la versione IF di Theo Hernandez (ASA, 86 di overall, circa 198mila crediti di costo), seguito da Tomori OTW (DC, 82, 190mila crediti) e Kessie Rulebreakers (CDC, 87, 185mila crediti). L'Inter non porta invece nessun giocatore sopra i 150mila crediti: i tre più costosi risultano Barella in versione IF (CC, 86 di overall, 139mila crediti), Vidal Champions League (CC, 85, 68mila crediti) e Correa OTW (AT, 84, 35mila crediti). FIFA 22 e FUT hanno detto la loro, ora tocca al campo: Milan e Inter, it's showtime.