La drammatica morte di Davide Astori e l’inevitabile rinvio di sette partite hanno aperto la questione legata al recupero di questi incontri. La situazione - di cui si parlerà in Lega nelle prossime ore - è piuttosto complessa soprattutto per quanto riguarda il derby. Seguiteci

L’ipotesi di far slittare il campionato di una settimana, quindi con l’ultima giornata il 27 maggio, è impossibile: la Fifa impone che tutti i tornei nazionali si chiudano il 20. La soluzione più probabile per Milan-Inter, dunque, è il 9 maggio, giorno in cui è prevista la finale di Coppa Italia tra Juve e Milan che slitterebbe a venerdì 25, il giorno precedente la finale di Champions (ovviamente se non sono impegnati i bianconeri). La Lega aveva già chiesto la deroga alla Fifa per disputare la finale di Coppa Italia dopo la fatidica data del 20.

Tutto però è legato al cammino di Juve e Milan in Europa. Esiste addirittura la possibilità che il derby debba essere recuperato a campionato concluso. Perché? Perché se i bianconeri andassero in finale di Champions e i rossoneri in finale di Europa League, non ci sarebbero date disponibili.

Le date infrasettimanali di marzo sono occupate dagli ottavi di Europa League e Champions (le prime due) e dalla sosta per le nazionali (le ultime due). Ad aprile ci sono l’andata e il ritorno dei quarti di finale europei, quindi il turno infrasettimanale di campionato (il 18) e l’andata delle semifinali delle coppe. A maggio, poi: ritorno delle semifinali europee, finale di Coppa Italia (che a quel punto dovrebbe disputarsi per forza il 9, per non andare a coincidere con la finale Champions della Juve), finale di Europa League (il 16). Siamo arrivati alla fine del campionato: a quel punto avremmo Milan-Inter mercoledì 23 maggio, a serie A conclusa, e la finale di Champions il 26. Un caso estremo, ma possibile. Ovviamente dopo avere chiesto la deroga alla Fifa per giocarlo oltre il 20 maggio.