21
Dopo la vittoria per 2-0 sul Cesena, ai microfoni di Sky parla Filippo Inzaghi, allenatore del Milan

Sulla gara: "Siamo contenti ma non abbiamo fatto nulla, dobbiamo dare continuità ai nostri risultati. Oggi usciamo con fiducia, dobbiamo vincere due o tre gare di fila per metterci in pista. Ma con questa voglia e col recupero di giocatori importanti penso che si possa fare".

Su Bonaventura: "E' un giocatore che qualsiasi giocatore vorrebbe, oggi è stato molto bravo in questo ruolo. Siamo tornati a giocare con tre centrocampisti e tre attaccanti, per avere più equilibrio. Pensavo che Jack potesse interpretare bene il ruolo di trequartista ed è stato così. Quando stavamo soffrendo l'ho messo quarto a sinistra".

Sul modulo: "Fino al primo gennaio abbiamo giocato con tre centrocampisti, poi ho perso Montolivo e de Jong e abbiamo dovuto inventare altro. Un po' di certezze in più oggi credo abbiano aiutato la squadra".

Su Cerci e Honda: "Cerci può benissimo fare la seconda punta, il trequartista è il ruolo naturale di Honda. Avere cambi così importanti è bello. Oggi Cerci ha preso la punizione del rigore".

Su Destro: "Si allena molto bene, deve probabilmente capire i nostri meccanismi. Oggi si è dato da fare, potevo anche lasciarlo in campo perché stava facendo una buona partita. Lasciamolo sereno, che lavori con lo spirito che ha tutti i giorni".
Su Pazzini: "Con Giampaolo sono stato molto chiaro a gennaio quando abbiamo preso Destro. Sa che ha la mia stima, si allena bene, è stato molto bravo. Il nostro rapporto è molto schietto e chiaro, c'è stima reciproca".

Su Berlusconi: "So della stima che ho, cerco di mettere al servizio della squadra le mie competenze. Il presidente non mi dà stoccatine, forse è anche troppo bravo con me".

Inzaghi poi nparla anche ai microfoni di Rai Sport: "Oggi dovevamo cercare di trovare un po' del nostro gioco, e siamo molto felici per la vittoria. Ora serve continuità, ma ci teniamo questi tre punti arrivati anche con una buona prestazione. Sabato col Chievo Verona sarà un'altra gara bella tosta".

Su Abbiati: "Io con lui e Diego Lopez sono molto contento, Christian è un portiere straordinario. Sono molto contento per lui che si è fatto trovare pronto. E' chiaro che su una spizzata di Djuric sulla giocata che comunque sapevamo, De Feudis stava per trovare un grande gol. Lui si allena sempre al massimo, è un professionista e questi sono i risultati".

 
Get Adobe Flash player