69
Filippo Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della sconfitta per 3-1 del suo Milan contro la Juve allo Juventus Stadium. Il tecnico rossonero si è detto comunque soddisfatto: "Ho fatto i complimenti alla squadra, avevamo tantissimi assenti. I ragazzi sono stati molto bravi, abbiamo provato a stare alti ed aggredirli. Abbiamo avuto anche la palla del 2-2 con Pazzini. Queste prestazioni ti danno grande morale, oggi era difficile essere al pari della Juve e per larghi tratti ci siamo riusciti. Abbiamo subito anche il 2-1 nel momento migliore nostro e poi il 3-1. Ci sono anche episodi un po' dubbi, ma capita. Quello che rimane è la prestazione di tutti. I nuovi sono ottimi acquisti, dobbiamo recuperare molti giocatori. Menez? Jérémy ieri non stava bene, aveva un po' di influenza. E' partito dall'inizio, ma aveva i brividi. Abbiamo sprecato un cambio e rischiato Bonaventura che non se la sentiva di giocare".

Inzaghi si è soffermato anche sui gol subiti: "Su queste cose dobbiamo lavorare, abbiamo preso gol troppo facilmente. Ripartiamo dalla voglia di questi ragazzi e spero dai recuperi degli infortunati che avremo questa settimana. Abbiamo fatto una buona pressione, è stato bravo Antonelli, se fossimo andati sul 2-2... Ora abbiamo due gare in casa e contiamo di fare bene". L'allenatore non pensa al suo futuro: "Spero solo di lavorare serenamente e avere la squadra al completo. Sapevo di non poter fare miracoli ma conto di far migliorare questa squadra. Antonelli? Luca è un giocatore che volevo io, vuol dire che c'è fiducia nelle mie idee. Ha dimostrato di avere grande responsabilità come Paletta. Luca è stato bravo sull'1-1, è uno dei giocatori che piacciono a me".
 
Get Adobe Flash player