Commenta per primo
Filippo Inzaghi, allenatore del Milan, parla ai microfoni di Sky dopo il successo dei rossoneri sul campo del Palermo: "Dobbiamo continuare su questa strada, a Firenze abbiamo giocato bene ma abbiamo perso. Con qualche recupero siamo tornati a fare bene, non era facile vincere a Palermo. Qui ha perso il Napoli, la Juve ha fatto fatica e nemmeno la Roma ha vinto. Il Milan ha meritato la vittoria, sono felice per i miei ragazzi".

La classifica: "Pensiamo a una gara alla volta, domenica prossima ci sarà la Sampdoria e dobbiamo vincere per accorciare la graduatoria. Dobbiamo dimostrare di essere una squadra vera, abbiamo dimostrato di avere carattere. Ora ci godiamo questa vittoria, passeremo una buona Pasqua e da martedì dobbiamo fare ancora tanto".

Che Milan sarebbe senza Menez: "Ho il rimpianto di aver avuto 10-15 defezioni tra gennaio e febbraio. Adesso ho tante alternative, la situazione cambia quando la rosa è al completo".
Le trattative per la cessione del club: "Non ci pensiamo, è una situazione che non ci riguarda. Noi dobbiamo vincere per regalare soddisfazione al presidente e alla tifoseria, qui siamo in una botte di ferro e per questo sono molto soddisfatto".

Su Destro: "Il suo lavoro è stato importante, non deve preoccuparsi. Siamo una squadra che gioca con gli inserimenti, al Milan tocca lo stesso numero di palloni che toccava alla Roma. I gol li ha sempre fatti, non sono preoccupato".
Get Adobe Flash player