1450
Anche per la semifinale di andata di Coppa Italia fra Milan e Juventus Calciomercato.com vi offre la Moviola LIVE della gara.

LA DESIGNAZIONE
MILAN – JUVENTUS Giovedì 13/02 h. 20.45

Valeri (Bindoni-Fiorito; IV uomo: Chiffi; VAR: Nasca; AVAR: Vivenzi)

PRIMO TEMPO
8' - Ramsey chiede un rigore per spinta in area di Bennacer. L'intervento è leggero sembra che sia il gallese a lasciarsi cadere.
29' - Ibrahimovic salta a braccia larghe e colpisce al volto col gomito De Ligt. Per Valeri è giallo e dopo un check anche il var conferma la sanzione che per il Milan è comunque pesante. Lo svedese era diffidato e salterà il ritorno (LEGGI QUI).
31' - Giallo anche a Ramsey che entra in ritardo su Theo Hernandez. Ammonizione giusta.
36' - Brutto intervento di Rebic in ritardo su Cuadrado, Valeri questa volta grazie l'esterno rossonero, ma il giallo ci stava.
40' - Dybala anticipa Ibrahimovic al momento del tiro dal limite dell'area bianconera e per Valeri è fallo dell'attaccante. La punizione è però invertita perché è Ibrahimovic, nettamente anticipato, a calciare Dybala.
42' - Valeri non vede un intervento ruvido di spalla di Dybala su Bennacer e sul proseguo dell'azione ammonisce Theo Hernandez, per intervento sull'argentino. Anche l'esterno spagnolo era diffidato e salterà il ritorno.
43' - La partita si incattivisce e Valeri ne perde il controllo. Kessie dopo aver perso il duello con Cuadrado allarga il gomito colpendo al petto il colombiano. Il var richiama l'arbitro, ma alla fine conferma che l'intervento non è da rosso.
SECONDO TEMPO
50'
- Altra chiamata discutibile di Valeri che interrompe un'azione pericolosa del Milan con Rebic in 1 contro 1 con Bonucci per un fallo di mano di Ramsey sulla trequarti. Punizione per il Milan, ma poteva starci il vantaggio.
58' - Giallo a Kessie per un fallo tattico su Dybala che l'aveva superato in tunnel.
61' - Tutto regolare sul gol del Milan
63' - Sbracciata in area di Rebic che nel provare a passare davanti a Cuadrado nella propria area di rigore lo colpisce con una gomitata. Valeri lascia correre, il Var con un silent check non dà il rigore, ma il fallo sembrava esserci sebbene la gomitata non fosse da rosso.
67' - Ammonito anche Castillejo e anche lui era diffidato. Salterà la gara di ritorno.
70' - Altro brutto fallo di Theo Hernandez su Paulo Dybala, Valeri non ha dubbi ed estrae il secondo giallo.
88' - Ronaldo, fino a quel momento assente, si coordina con una rovesciata volante che impatta la sfera, ma viene intercettata dal braccio largo di Calabria che stava ricadendo dopo il salto dando le spalle alla palla. Valeri non dà il rigore ma richiamato all'on field review cambia idea e concede il rigore, dando il giallo a Calabria.

IL CASO, NON ERA RIGORE - Nel caso specifico Rizzoli era stato chiaro nel corso dell'incontro con capitani e allenatori di metà novembre. In quell'occasione il designatore aveva spiegato come un episodio simile (mani in area di Cerri in Cagliari-Brescia) non era da rigore: Il motivo è legato al fatto che il giocatore è girato e non può avere la percezione di dove va la sfera. Quindi il rigore non andava concesso.

Queste le sue parole: "Il braccio di Cerri è a 45 gradi, è potenzialmente punibile ma per le nostre disposizioni non è rigore. Questo perché bisogna dare priorità alla dinamica dell'azione con il giocatore di spalle rispetto al criterio geometrico del braccio largo, è un errore perché il rigore non c'era. Fa parte del processo di cambiamento delle regole".