114
Un amore nato male e che potrebbe finire peggio. Nikola Kalinic sta riflettendo sulla sua esperienza al Milan, si aspettava di avere maggiore spazio. Il croato non ha fatto poi così tanto per meritarsi una considerazione più grande, il gol manca dal 3 dicembre a Benevento. Le strade potrebbe dividersi a giugno, tanto che sono attesi sviluppi a stretto giro di posta.

AGENTE IN ARRIVO - Tomislav Erceg, rappresentante dell'ex Fiorentina, è atteso a Milano nei prossimi giorni. In programma un confronto a casa Milan con il direttore dell'area tecnica Massimiliano Mirabelli in cui verrà delineata la strategia per i prossimi mesi. L'agente vuole capire quali siano le intenzioni del Diavolo per il suo assistito, se sarà messo ufficialmente  sul mercato e a quali condizioni. Kalinic a gennaio era stato oggetto di sondaggi da parte di club tedeschi e cinesi ma nè dal Milan, nè dal giocatore, vi erano stati segnali di apertura.

COSA CAMBIA - Con la possibile vetrina del Mondiale non è da escludere che l'immagine di Nikola possa essere rivalutata dopo una stagione avara di soddisfazioni. La Super League cinese rimane in fondo alla classifica di gradimento del numero 7 rossonero ma attenzione alla Bundesliga. Dopo gli ammiccamenti da parte di Eintracht Francoforte e Schalke 04, anche il Bayer Leverkusen ha mostrato un tiepido interesse. Quel 'no' categorico di gennaio può cambiare forma...