5
Filippo Galli, ex responsabile del settore giovanile del Milan, parla a MilanNews.it del momento dei rossoneri, partendo da Krzysztof Piatek: "E' una sorpresa enorme. Quello che aveva fatto vedere nei primi 6 mesi al Genoa poteva lasciar presagire qualcosa di quello che sta facendo vedere al Milan. Da qui a ritenere che potesse essere così impattante e così decisivo, è una piacevole sorpresa. La squadra può contare su un finalizzatore straordinario, ha una percentuale realizzativa importante. E' giusto celebrare Piatek. Ci terrei, però, a sottolineare che non bisogna dimenticare ciò che ha fatto Cutrone. Non tanto perchè venga dal settore giovanile, ma perchè ha dato un contributo importante anche in questa stagione. So che non è un problema dello staff, ma più dell'ambiente: è importante non perdere per strada un giocatore che è stato così importante". 


SU PAQUETA' - "Ha dimostrato maturità, che da un ragazzo così giovane non ci si aspettava. Ha dimostrato grande disponibilità a stare ai dettami tattici dello staff e questa è la cosa più importante da sottolineare. Qualche giocata da brasiliano l'ha fatta vedere e questo fa ancora più effetto, però quando l'avversario ha fatto le sue sfuriate è stato in grado di unire anche la quantità".