Martedì 19 giugno il Milan si presenterà per l’audizione di fronte ai cinque membri della camera giudicante dell’Uefa. Lo scrive stamane La Gazzetta dello Sport, che dedica ampio spazio al club rossonero. È possibile - si legge - che il pronunciamento slitti di 48-72 ore. Se la sentenza sarà sfavorevole, il Milan si riserverà la possibilità di rivolgersi al Tas di Losanna.