13
La strategia di ricerca dei giovani è l'impostazione base per il Milan e continuerà ad esserlo. Non è un caso se in gran segreto a gennaio la dirigenza rossonera - in particolare Paolo Maldini in prima persona - ha incontrato Lazar Samardzic, un nome che farà parlare per anni se il suo potenziale dovesse rispettare le attese. Perché questo trequartista classe 2002 dell'Herta Berlino è considerato una stella del futuro: qualità, personalità, tecnica e un esordio già arrivato in Bundesliga, non è un caso se si è attivato Maldini per incontrare il giocatore e provare l'assalto a gennaio scorso. E i contatti sono andati avanti anche nelle settimane successive, senza fortuna.

Perché al momento Samardzic non vuole lasciare la Germania, questa la sua risposta anche alle altre proposte tra cui quella del Barcellona e un sondaggio da un top club della Premier League. Lazar è giovanissimo ma promette bene, il Milan non vuole demordere su di lui in prospettiva perché vede un percorso di alto livello per Samardzic da qui ai prossimi anni. Ma al momento, c'è solo la crescita nella testa di Lazar.