68
Una notte di riflessione per scegliere il proprio futuro. E oggi può diventare una giornata campale per Diego Laxalt. Che ieri sera ha cenato con i suo agenti e discusso dell'offerta economica presentata dall'Atalanta: cinque anni di contratto a 1.5 milioni netti a stagione. Esattamente 200000 euro in meno all'anno rispetto alle attuali condizoni contrattuali con il Milan. Una differenza non minima che fa da controltare alla possibilità di giocare per la prima volta in carriera la Champions League e tornare alle dipende di Gasperini, tecnico col quale l'uruguaiano ha mostrato il meglio di sé con la maglia del Genoa dal gennaio 2015 al giugno 2016.

MILAN IN ATTESA - Come già raccontato, il Milan ha trovato l'accordo con la famiglia Percassi per un prestito oneroso da 2 milioni di euro con diritto di riscatto, che diventerebbe obbligato al raggiungimento di determinati obiettivi, fissato a 11 milioni. Maldini e Boban si augurano che Laxalt accetti presto l'offerta dell'Atalanta in modo tale da potersi concentrare sull'uscita di Andrè Silva e poter avere quel tesoretto fondamentale per provare a chiudere il colpo Angel Correa dall'Atletico Madrid.

RILANCIO MARSIGLIA - Alla cena con gli agenti di ieri sera era presente il noto agente Marcelo Simonian, grande amico di Ariel Krasouski ma sopratutto colui che ha creato il contatto con il Marsiglia. Che rimane molto interessato a Dievo Laxalt e sta pensando di rilanciare con una nuova proposta. Un intrigo di mercato che vede l'Atalanta assolutamente in pole: adesso la palla passa al giocatore che dovrà decidere se accettare la proposta o far saltare defintivamente la trattativa.