368
Tatarusanu 7,5: almeno quattro interventi straordinari a tenere a galla il Milan: nel finale compie un prodigio su colpo di testa dall'interno dell'area piccola di Lukaku. Prestazione super del portiere ex Lione.

Dalot 6: fa il suo senza infamia ma anche senza lode. Attento in fase difensiva, spinge poco.

Kjaer s.v: altra nota stonata della notte rossonera: esce per un problema muscolare. (Dal 20' pt Tomori 6,5: fa dell'aggressività e dell'anticipo i suoi punti di forza. Lotta come un leone contro Lukaku e desta un'ottima impressione al suo esordio assoluto con il Diavolo)

Romagnoli 6,5: contro Lukaku aveva sempre sofferto negli ultimi precedenti, questa sera è più attento e reattivo.

Hernandez 6: nel primo tempo taglia a fette, con le sue accelerazioni, le linee tra centrocampo e difesa dell'Inter. Perde intensità e qualità alla distanza.

Meite 5: un lampo solo, con il tocco che libera Ibrahimovic per l'iniziale vantaggio del Milan. Poi soffre molto gli strappi di Barella e commette due errori imperdonabili. Nel primo, con un passaggio errato, manda in porta Lautaro ma ci pensa Tatarusanu a salvare tutto. Nel secondo commette un fallo ingenuo dal limite e per Eriksen è poco più che una formalità realizzare su calcio piazzato.
Kessie 6: encomiabile per abnegazione e spirito di sacrificio, è dappertutto. Ma è anche molto meno lucido tatticamente e tecnicamente rispetto al solito.

Saelemaekers 5,5: quasi mai nel vivo del gioco, nonostante Kolarov palesi qualche incertezza di troppo. Doveva e poteva fare molto di più. (dal 40' st Castillejo s.v)

Diaz 6: un paio di ricami da giocatore di categoria superiore, si muove bene sulla trequarti. Appena l'Inter alza il ritmo lo spagnolo esce dalla partita. (dal 15' st Rebic 5: entra molto male in partita, sbagliando tutti i palloni giocati)

Leao 5: L'Inter soffre il suo cambio di passo, così com'era già accaduto nella sfida di campionato. Da matita rossa, però, l'intervento in scivolata su Barella che Valeri, richiamato dal Var, punisce con il calcio di rigore. (dal 40' st Krunic s.v)

Ibrahimovic 4,5: Maestoso il destro a incrociare: gol numero 499 e Milan meritatamente in vantaggio al 30'. Poi perde la testa e inizia uno spettacolo molto brutto con Lukaku alla fine del primo tempo. Rientra in campo e si rende protagonista di un fallo ingenuo su Kolarov a centrocampo: secondo giallo severo ma che cambia diametralmente la partita. 

Pioli 6: prepara bene la gara, il Milan sorprende l'Inter nella prima frazione di gara con il suo pressing alto. Non ha grandi risorse in panchina, data l'emergenza, per cambiare le sorti nella seconda parte di gara.