244
A margine della conferenza stampa di presentazione di Theo Hernandez e Rade Krunic, parleranno anche i dirigenti del Milan Paolo Maldini e Ricky Massara. Di seguito la diretta testuale delle loro dichiarazioni:

MERCATO CON CALMA - Massara: "Le percentuali hanno poco senso oggi. Il mercato è lungo ed è fatto anche di opportunità in entrata e in uscita, sono tutte le valutazioni che faremo. Non vi preoccupate che sappiamo bene di cosa abbiamo bisogno, ci confrontiamo ogni giorno con il tecnico. Questa squadra è già competitiva. Faremo acquisti mirati, saremo pronti a cogliere tutte le opportunità per rinforzare davvero in modo funzionale la squadra". 

CHI DEVE RIENTRARE - Maldini: "Cutrone è arrivato ieri, dovranno arrivare Paquetá e Kessie, non dimentichiamo questo. Leggo che ci sono obiettivi non nostri che poi diventano mancati acquisti, io non commento questo fatto. L'idea del mercato del Milan che appare è meno reale rispetto a quello che stiamo facendo. Sono usciti quattro centrocampisti, lì dovremo intervenire".

MERCATO - Maldini: "A inizio mercato i prezzi sono pieni, poi ci sono degli sconti. L'idea è di rendere felici tutti, dalla dirigenza al mister, dobbiamo sbagliare il meno possibile, è un momento di ricrescita, in tanti hanno lasciato a fine contratto, anche numericamente dovremo intervenire sicuramente. Anche le uscite sono importanti".

DEMIRAL - Maldini: "Demiral? Il mercato è lungo, è normale che in certi ruoli abbiamo delle necessità. Ci sono delle trattative, abbiamo profili anche diversi tra di loro. Siamo sul pezzo, non abbiamo fretta e non dobbiamo averne, all’allenatore dovremo dare una parvenza di squadra prima possibile. Giocatori presi dall’Empoli? Lasciamo stare queste cose”.​

MODRIC - Maldini: "Non l'abbiamo mai trattato, però l'abbiamo detto durante la conferenza di Giampaolo: cerchiamo giocatori giovani, ma anche profili d'esperienza con un profilo più affermato. Un profilo come Modric sarebbe perfetto per il Milan, ma non l'abbiamo mai trattato". 

OBIETTIVI - Maldini: "Veretout e Bennacer? Sono profili trattati, poi le modalità di mercato sono di trattative, opportunità e scelta. C'è molta fretta, il mercato finisce il 2 settembre, vogliamo dargli la squadra più simile possibile a quella del campionato il prima possibile, ma devono incastrarsi tante cose".

PROFILI DA MILAN - Maldini: "Sono da Milan per un insieme di fattori. Krunic ha giocato due anni in Serie A con l'Empoli, per noi ha grandi margini di miglioramento e ha fatto vedere cose importanti anche a San Siro. Theo è uno dei migliori terzini nel mondo, deve arrivare tra i primi tre, deve avere questo obiettivo in questo momento. Deve crescere insieme a noi, col Milan".

PARAGONE - Maldini: "​Se Theo fosse la sintesi tra Marcelo e Maldini non sarebbe male".

MERCATO - Massara: "​Molti profili sono accostati al Milan, sono tutte situazioni che valutiamo, coi tempi giusti e senza fretta, vogliamo solo giocatori che possano essere un valore aggiunto per questa squadra che è già forte".

NUOVI COLPI - Maldini: “Krunic? Avevamo già parlato alla fine dell’anno scorso, sapevamo se ne sarebbero andati in quattro, abbiamo giocato d’anticipo con Rade, l’agente e l’Empoli. Theo Hernandez? Siamo a caccia di giocatori funzionali, necessità tattiche, ma non solo. I giocatori che riteniamo forti se ci sono le condizioni noi li proviamo a prendere, lui è uno di questi. È giovane, ha potenzialità enormi, ha già vinto la Champions League, la verità è che ha già giocato in una big, il capitolo si è chiuso e ora ha accolto questa opportunità in modo positivo".