106
Il Milan ha più di 15 milioni di euro da investire nel mercato di gennaio. Un piccolo tesoretto accumulato nelle ultime sessioni di mercato, con acquisti mirati e non troppo costosi e, allo stesso tempo, delle cessioni che non si vedevano da tempo tra le mura rossonere. Tolto Leonardo Bonucci, infatti, Paolo Maldini si è rivelato un grande venditore per la causa milanista. 

Gli acquisti di Tonali, Kjaer, il ritorno di Ibra, la voglia di riscatto di Rebic, ma anche gli addii di tanti giocatori che ormai non potevano dare più niente al Milan e che, in rossonero, alla fine, sono stati schiacciati dal peso della maglia. Capello, oggi, si è complimentato con Maldini, il re delle vendite. Nessuno come lui, in rossonero, negli ultimi anni: tolto Bonucci (scambio con Caldara, valutato 38 milioni di euro), la miglior cessione è stata Kalinic all'Atletico, 14,5 milioni...

Krysztof Piatek all'Hertha Berlino per 24 milioni di euro (dati transfermarkt).