222
Il Milan prova a fare quadrato per superare le difficoltà e centrare un obiettivo, la qualificazione alla prossima Champions League, in fin dei conti anche meritato per quanto fatto vedere per lunghi tratti della stagione. L'obiettivo è ripartire già dal prossimo impegno casalingo contro il Benevento mettendosi alle spalle le nove sconfitte rimediate in questo 2021. La dirigenza rossonera ha fatto sentire la sua vicinanza alla squadra nell'ultima seduta di allenamento.

COLLOQUI INDIVIDUALI - Da diverse settimane Paolo Maldini sta parlando vis à vis con diversi calciatori rossoneri, per cercare di capire in sintesi cosa non sta andando rispetto a diverse settimane fa. All'indomani della partita pareggiata contro la Sampdoria era stato il turno di Theo Hernandez, in evidente calo fisico e mentale. Ieri il direttore dell'area tecnica ha prima fatto un discorso generale alla squadra, esortandola a non mollare proprio nel momento decisivo della stagione. Il calendario non aiuta ma il Milan ha mostrato di saper trovare delle risorse aggiuntive nei momenti difficili. Poi è stata la volta, tra gli altri,  di Alexis Saelemakers, Zlatan Ibrahimovic e Fikayo Tomori in sede. 

PATTO PER LA CHAMPIONS - All'interno dello spogliatoio è emersa tutta la delusione per aver fallito due impegni delicati come quelli contro Sassuolo e Lazio. I giocatori sono i primi a non voler depauperare il lavoro fatto in questi mesi, conoscono perfettamente il percorso iniziato dopo il 5-0 di Bergamo contro l'Atalanta. Ecco perché è stato sancito un nuovo patto per la Champions League:  compatti e decisi verso queste ultime 5 partite della stagione.