410
Un'idea nata quasi per caso, che prende quota ora dopo ora. Il Milan ora fa sul serio per Mario Mandzukic, centravanti croato svincolato da luglio dopo la conclusione dell'esperienza con i qatarioti dell'Al-Duhail. Riavvolgiamo il nastro: come raccontato nelle scorse ore, dell'ex Juve i dirigenti rossoneri ne hanno parlato con Giovanni Branchini, agente vicino all'attaccante in visita a Casa Milan a inizio settimana. A dare sostegno alla trattativa c'è il parziale cambio di rotta del club, che negli ultimi giorni ha modificato la strategia sposata sin dall'estate, quando si era deciso di puntare tutte le fiches su Zlatan Ibrahimovic e, in casi di emergenza, su Leao, Rebic e Colombo. Un piano che ha sì fruttato gli 11 gol in 12 partite dello svedese, al quale vanno però aggiunte le undici gare saltate per infortunio (oltre alle quattro assenze causa Covid). 

C'È IL SÌ DI MARIO - Così, complice il passaggio del turno in Europa League e in Coppa Italia, che alimenta la corsa del Milan sui tre fronti, Massara e Maldini hanno modificato la propria linea, aprendo all'arrivo di un centravanti. L'idea ha convinto la dirigenza, che ha già ricevuto il sì dell'attaccante. Mandzukic è pronto, si sente carico e all'altezza di una nuova sfida in un campionato come la Serie A ed è attirato dalla possibilità di tornare in Italia. Dove, con la maglia della Juve, ha messo insieme 118 presenze e 31 gol in 4 stagioni, alzando quattro scudetti, tre coppe Italia e due Supercoppe, sfiorando la Champions nel 2017, dove con una splendida rovesciata timbrò il momentaneo pareggio nella finale con il Real Madrid. Nei giorni scorsi il croato ha rifiutato un'offerta del Besiktas e aspetta una proposta concreta del Milan.
SI ATTENDE L'OK - Milan che, al momento, non ha ancora messo sul piatto una reale offerta. Il motivo? Manca l'ok della proprietà. Se la parte sportiva, capitanata da Maldini e Massara, ha già dato il suo benestare, manca infatti quello (decisivo) di Elliott, che sta facendo ancora alcune valutazioni, ma nelle prossime ore potrebbe arrivare l'ok definitivo. La trattativa, intanto, entra nel vivo: il Milan intende aggiungere gol e carisma a una formazione sin qui perfetta. Per lanciare, se ancora ce ne fosse bisogno, un ulteriore messaggio al campionato...