59
Telefonate, incontri e viaggi per il futuro direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli. L'obiettivo è quello di rinforzare la squadra di Vincenzo Montella e le idee non mancano. Sono infatti diversi i profili sotto la lente d'ingradimento, italiani e non.

(ENGLISH VERSION)

RIFLETTORI SULLO STADIUM - Secondo quanto appreso da calciomercato.com, Mirabelli questa sera sarà allo Juventus Stadium per assistere alla gara di Champions League tra i bianconeri e il Lione. L'undici di Bruno Gènèsio ha diversi giocatori che possono fare al caso del nuovo Milan di Montella. Il primo nome, quello che piace di più, è quello di Nabil Fekir. Classe 1993, trequartista o seconda punta di piede mancino, abile nell'uno contro uno e dotato di grande qualità tecniche; il tecnico dell'OL Genesio lo ha anche utilizzato da attaccante centrale di movimento nella prima parte di stagione in coincidenza con l'infortunio di Lacazette. Mirabelli lo aveva segnalato a più riprese all'Inter, ma in passato, prima del grave infortunio al ginocchio del settembre 2015,  l'ostacolo principale era stato rappresentato soprattutto dalla valutazione monstre del suo cartellino (45 milioni), oggi drasticamente calata nonostante un contratto con scadenza giugno 2020. Le attenzioni del prossimo uomo mercato rossonero saranno indirizzate anche su due centrocampisti che sono stati più volte vicini all'arrivo in Italia: il regista Maxime Gonalons, seguito invano dal Napoli di Benitez, e la mezzala classe '94  Corentin Tolisso, a sua volta trattato dagli azzurri e oggi nel mirino della Juventus, ma non cedibile per meno di 30-35 milioni.