4

Il presidente dell'AIA Marcello Nicchi ha risposto in maniera ironica alle accuse dell'ad del Milan Galliani contro l'arbitraggio di Valeri a Parma: "Non e' che Galliani vuole invece le scuse dei suoi giocatori? Accetto serenamente critiche e battute e spero che quella di Galliani sia una battuta perche' scuse non ne dobbiamo a nessuno - aggiunge Nicchi - Allora quante scuse dovremmo avere noi?. Se la domenica non ci fossero discussioni o episodi allora non si e' giocato a calcio - ironizza - Noi non ci preoccupiamo mai del singolo errore che comunque andiamo ad analizzare profondamente". Il numero uno dell'Aia ribadisce che "ci sono giovani che stanno facendo bene, che sono a un buon livello di maturazione".