17
Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il nuovo Milan di Yonghong Li non toccherà la programmazione dei premi ai giocatori già stabiliti nella gestione Berlusconi.

In particolare la nuova dirigenza ha deciso di non assegnare i premi per la qualificazione in Europa League, una scelta già effettuata da Galliani ad inizio anno. Il progetto rossonero è infatti importante e tornare nelle coppe europee è considerato un traguardo normale.