50
Al Milan serve più qualità. Per migliorare il gioco, per rendere più fluido il palleggio e per trovare modi nuovi e più efficaci per scardinare le difese avversarie. Il club rossonero è per questo alla ricerca di profili che innalzino il livello qualitativo generale. Il tutto sempre tenendo fede alle line guida del nuovo ciclo: talenti giovani, potenziali campioni, da far crescere in casa. Uno di questi è Dominik Szoboszlai, su cui c’è forte concorrenza, mentre per la trequarti sono due i nomi al vaglio: Oscar e Mirančuk.


TALENTO REAL - 9 gol e 2 assist in 29 partite, nell’ultimo campionato, fanno di Oscar Rodriguez un giocatore che rientra, e in pieno, nei parametri del nuovo ciclo rossonero. “Perché no? Il Milan è sempre un grandissimo club, con una grande tradizione”, ha detto Rene Ramos, l’agente di Oscar, a Calciomercato.com, a precisa domanda su un futuro all’ombra della Madonnina per il suo assistito. Bisogna trattare con il Real Madrid, club proprietario del cartellino del giocatore, attualmente in prestito al Leganes. I Blancos chiedono circa 20 milioni di euro, oltre a un diritto di riacquisto.

ASSE MILANO-MOSCA - C’è poi Aleksej Mirančuk, un’opportunità spuntata nei discorsi con la Lokomotiv Mosca per la cessione di Diego Laxalt. Un canale di mercato nuovo, che il Milan potrebbe sfruttare per arrivare appunto al centrocampista offensivo classe ’95, già nel giro della nazionale. Mirancuk piace per duttilità: può giocare dietro la punta, esterno a destra o a sinistra. Contratto in scadenza nel 2021, il Milan non intende spendere più di 15 milioni per il russo. Deve essere un’opportunità: se ci saranno i presupposti giusti, potrebbe dunque essere lui l’innesto tutto qualità e fantasia.