118
La traiettoria di Bennacer al Milan è stata, per certi versi, sorprendente. Arrivato in punta di piedi da un Empoli retrocesso, Ismael ha migliorato il suo calcio e la sua leadership tecnica e silenziosa mese dopo mese, stagione dopo stagione. Lo stesso Stefano Pioli ne ha sottolineato la crescita a inizio stagione indicando l’algerino come la possibile sorpresa del campionato. E i fatti gli stanno dando ragione perché con il numero 4 in campo il Diavolo è tutta un’altra squadra, più logica e bella da vedere nello sviluppo del gioco.
OPERAZIONE RINNOVO- Per Paolo Maldini e Ricky Massara non ci sono mai stati dubbi: Bennacer deve rimanere in rossonero a lungo, ben oltre l’attuale scadenza del contratto fissata a luglio del 2024. Ecco perché la trattativa per il rinnovo del contratto era iniziata nel gennaio scorso con largo anticipo. Il giocatore sembrava convinto di accettare la nuova proposta da circa 3 milioni di euro a stagione rispetto all’1,7 attuale, poi è arrivata la fumata grigia. Secondo quanto appreso, la motivazione risiede nella volontà del suo agente di sondare il mercato internazionale. Ismael piace a tante big europee ma nessuna, allo stato attuale, ha formulato un’offerta concreta al Milan. Che resta fiducioso di poter arrivare a un accordo definitivo e ha già in mente di programmare un nuovo confronto con l’agente del suo centrocampista. I principi economici rimarranno più o meno invariati perché ritenuti in linea con il valore del giocatore. La partita resta aperta e va giocata anche sul nodo delle commissioni. Bennacer è un giocatore determinante per il Milan che farà di tutto per convincerlo nei prossimi giorni.