85
Aspettando il recupero di Olivier Giroud dalla sua positività al covid e con uno Zlatan Ibrahimovic non al meglio, ma pronto almeno per 45 minuti di gara, Stefano Pioli è già alle prese con una piccola emergenza in attacco. Rebic e Leao sono le alternative pronte all'uso, ma adattate, nel ruolo di prima punta, ma dall'infermeria stanno arrivando notizie positive da Pietro Pellegri, anche in vista della sfida di domenica alle 18 contro la Lazio.

CORSA CONTRO IL TEMPO - Da quando è arrivato a Milano Pellegri è apparso fin da subito indietro di condizione, soprattutto dopo le ultime stagioni condizionate in negativo dagli infortuni. La sosta per le nazionali è però servita al bomber classe 2001 per recuperare terreno, accelerando dal punto di vista della condizione e rafforzando anche un fisico importante. L'idea è quella di esserci contro la Lazio, almeno fra i convocati, ma con la concreta possibilità di trovare l'esordio.

FAR RIFIATARE IBRA - Sì perché Pellegri non è stato inserito nelle liste Champions dal Milan e quindi non sarà sicuramente a disposizione di Pioli per la sfida ad Anfield contro il Liverpool. Lì sarà fondamentale avere un Ibrahimovic al 100%, a maggior ragione se da Giroud non dovessero arrivare novità positive. Per questo avere Pellegri a disposizione anche solo per far rifiatare Ibrahimovic contro la Lazio (per cui, comunque, lo svedese dovrebbe avere soltanto 45 minuti nelle gambe) sarà fondamentale. Alti carichi e tanta voglia, Pellegri accelera.

 Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora