80
Le priorità sul mercato sono ben chiare in casa Milan. E tra queste c’è sicuramente Dalot come nuovo (vecchio) rinforzo per la corsia di destra. Massara e Maldini mantengono vivi i contatti con l’agente del terzino portoghese, si aggiornano continuamente sugli interessamenti di altri club come il Real Madrid che ha fatto un sondaggio durante la settimana. Diogo vuole tornare in rossonero e attende una chiamata per partire alla volta dell’Italia. Ma i tempi della trattativa rischiano di essere lunghi perché il Manchester United è un osso duro e ha chiarito quelle che dovranno essere le basi della trattativa: prestito oneroso da 3/4 milioni più obbligo di riscatto.

LA POSIZIONE DEL MILAN- L’unica certezza, allo stato attuale, è che Dalot lunedì risponderà alla convocazione del Manchester United per riprendere la preparazione in vista della prossima stagione. I Red Devil’s non hanno fretta di cedere l’ex Porto che potrebbe anche restare agli ordini di Solskjaer. Cedibile sì, ma non sul mercato a tutti i costi. A metà della prossima settimana è prevista una nuova offerta del Milan per provare a convincere gli inglesi. Una missione che si preannuncia difficile ma non impossibile.