Commenta per primo

Nessuna proposta concreta, nessun contatto ufficiale, ma un forte interesse che nei prossimi mesi potrebbe trasformarsi in qualcosa di più. Il Milan segue Stevan Jovetic, attaccante classe 1989 della Fiorentina, uno dei pochi a salvarsi nella nefasta stagione viola. Portato in Italia da Corvino, che per strapparlo al Partizan ha investito circa 8 milioni di euro, JoJo ora vale quattro volte tanto. E a giugno in caso di una ricca offerta potrebbe lasciare Firenze, nonostante un contratto fino al 2016. La filosofia della Fiorentina è chiara: pagare moneta, vedere cammello. Nessun giocatore è incedibile a priori, se la proposta che arriva è congrua al valore del giocatore Jovetic può partire. Melo e Gilardino docet.

L'estate scorsa il Milan ha cercato con insistenza un trequartista, prima Ganso poi Pastore, a giugno potrebbe riprendere il discorso, cambiando obiettivo. La Fiorentina non è abituata a fare sconti, chi vuole Jovetic deve iniziare a trattare dai 30 milioni in su. Il montenegrino potrebbe ripercorrere le orme di Rui Costa, che nel 2001 ha lasciato la Fiorentina per il Milan, e a Milano continuerebbe la tradizione dei grandi trequartisti dei Balcani dopo Boban e Savicevic.