31
Al termine della partita pareggiata 0-0 contro la Juventus, l’allenatore del Milan Stefano Pioli ha parlato così a Rai Sport: “Grazie per i complimenti, non capita spesso. Possiamo recriminare, mi spiace dirlo ma nel doppio punteggio pesa il rigore dell’andata. Oggi all’inizio abbiamo subito troppo la pressione della Juve e abbiamo commesso l’ingenuità di rimanere in 10, poi abbiamo fatto una grandissima partita dal punto di vista difensivo e abbiamo avuto due o tre palloni che potevano permetterci di andare in vantaggio, peccato. Ora dobbiamo conquistare l’Europa attraverso il campionato”.




LE DUE PARTITE - “La differenza con la Juve è stata sottile, non credo che abbiamo meritato questo risultato complessivamente. Abbiamo difeso molto bene, i due centrali sono stati eccezionali, questo deve insegnarci che dobbiamo essere solidi e possiamo esserlo. Siamo dispiaciuti, volevamo la finale, ora ci concentreremo sul campionato, dove serve più continuità di rendimento e più concretezza. Ci deve essere più attenzione e compattezza durante le gare”.

LEAO - A Milan TV, Pioli ha aggiunto: “Sicuramente Leao poteva incidere di più perché aveva le caratteristiche per sfruttare al meglio gli spazi e le ripartenze. Deve lavorare con più intensità”.