38
Domani sera il Milan avrà l'occasione di confermare il primato nel girone di Europa League contro lo Sparta Praga a San Siro. Stefano Pioli presenta la sfida nella consueta conferenza stampa della vigilia. 

SU UN GIRONE DIFFICILE DI EUROPA LEAGUE: "E' vero, siamo in un girone tosto e difficile. E' un girone che ci metterà alla prova, gli avversari sono di valore. Lo Sparta ha vinto tutte le partite di campionato giocate finora e in 11 contro 11 se l'è giocata con il Lille. Loro giocano un calcio moderno, non sarà un avversario semplice da superare".

SULL'UMORE DEL GRUPPO DOPO IL 3-3 CONTRO LA ROMA: "Certamente dobbiamo sempre ambire ad ottenere il massimo da ogni partita. Contro la Roma volevamo vincere, siamo usciti dal campo con qualche rimpianto, ma anche con la consapevolezza di essere sulla strada giusta. E' positivo che i ragazzi non siano completamente soddisfatti del risultato, è importante cercare di pretendere ancora tanto da noi  stessi. E' la strada giusta da seguire".

SUI CAMBI DI FORMAZIONE: "Qualche cambio ci sarà perché stiamo spendendo tanto, è un momento importante ma molto faticoso con tanti impegni ravvicinati".

SU TATARUSANU: "Ho parlato con lui, così come ho fatto con tutta la squadra con cui ho analizzato la partita. Ho piena fiducia in lui e anche i suoi compagni. I giocatori devono aiutarsi sempre, dobbiamo continuare così". 
SU QUALE REPARTO VERRA' RINFORZATO NEL MERCATO DI GENNAIO: "Voi pensate già a gennaio, ma noi no perché abbiamo ancora tante partite da giocare. Abbiamo le idee chiare e se avremo l'occasione miglioreremo la squadra".

SULLA POSSIBILITA' DI FRA RIPOSARE KESSIE E THEO: "La formazione non la sanno ancora nemmeno i giocatori. Sto facendo diverse valutazioni, abbiamo ancora due allenamenti. Dalot è stato preso per giocare sia destra che a sinistra". 

SU IBRAHIMOVIC TITOLARE CONTRO LO SPARTA: "Farò tutte le valutazioni del caso visto che stiamo giocando tanto. Dopo domani, avremo subito un'altra partita importante a Udine. Se chiedo a Ibra se se la sente di giocare mi dirà sempre di sì, come tutti i miei giocatori ma prenderò io la decisione. E' importante avere giocatori pronti dal punto di vista fisico e mentale”.

SULLA NOMINA DI FRANCO BARESI COME VICE PRESIDENTE: "Sono molto contento per questa decisione. Franco è una leggenda del Milan e saprà trasmettere i valori giusti. Non vedo l'ora che venga qui a Milanello a parlare con me e con la squadra. E' importante avere in società tanta gente che sa cos'è il Milan".